CANNE

Canne da barca

I costruttori realizzano da tempo le canne da barca (bolentino) in carbonio, che sostituisce egregiamente l’antica fibra di vetro, donando robustezza, affidabilità e la giusta azione. Normalmente vengono montati anelli a doppio ponte per ottenere una maggiore robustezza globale: tuttavia, anche quelli a ponte singolo vanno bene, pur risultando meno indicati per gli impieghi più gravosi. La canna da bolentino va scelta in relazione alla profondità di pesca e della relativa piombatura che si presuppone usare. Una canna corta o cortissima, limita il range operativo del pescatore, mentre una canna troppo lunga risulta scomoda da essere usata in barca. In linea di massima si considerano ottimali le canne comprese tra i 2,5 e i 3,5 metri.

Canne bolognesi

Per bolognese s’intende una canna telescopica, di lunghezza compresa fra i 4 e gli 8 metri (ma anche oltre) e anelli distribuiti lungo tutto lo sviluppo dell’attrezzo, che si presta ad una pesca costiera che necessiti dell’uso di galleggianti e canne di lunghezza inferiore, 4/5/6 m, si adattano alla pesca più distanziata da riva e detengono doti di maneggevolezza nelle fasi di lancio; mentre le canne più lunghe, da 7m in poi, ci consentiranno una pesca “in loco”, quasi senza la necessità di effettuare lanci.

Surfcasting leggero

si effettua con mare calmo e  canne a pesca surf casting  leggere, ami con punta molto affilata e filo sottile.

Surfcasting medio

E’ il metodo più diffuso nelle nostre spiagge e si pratica da fine settembre a fine marzo così da approfittare delle mareggiate e poter insidiare spigole, orate, ombrine, gronchi, saraghi ecc.

Surfcasting pesante

Si può praticare con mare calmo o poco mosso per insidiare pesci come la spigola, un bel dentice o il pesce serra. Le lunghezze delle  canne da pesca surf casting  consigliate variano tra 4.00 e 4.50 metri e con potenza che va dai 150 ai 250 gr. 

 

Canne da traina

La canna si compone di due parti ben distinte: il manico ed il cimino. Il manico è rigido e presenta una parte inferiore in lega leggera o materiale plastico ricoperto di neoprene ed una parte superiore rivestita di materiale morbido dove si dovranno poggiare le mani per effettuare la pompata. Tra queste due parti è collocato l’alloggio per il mulinello, composto da una parte fissa ed una mobile che si blocca con doppia vite di serraggio. Nella parte estrema inferiore del manico c’è una croce che serve per bloccare la canna nel portacanna. Il cimino è la parte che determina la qualità e la potenza di una canna. E’ composto da un fusto che penetra nel manico assemblandosi ad esso. I fusti sono generalmente in fibra di vetro, ma gli attrezzi migliori sono composti in grafite (carbonio) in quanto tale materiale risulta più leggero, più resistente e con una maggiore nervosità, ovvero con una risposta più veloce nel ritornare alla posizione eretta da quella flessa. Le canne da traina hanno i passanti per il filo rivolti verso l’alto, al contrario delle normali canne da pesca, questo perché il mulinello è posizionato al contrario. I passanti possono essere di due tipi: ad anello o a carrucola. 

Jinning e spinning

Per praticare lo spinning si utilizzano canne con mulinello con lunghezza ed azione variabile, sia in base al luogo di pesca che alla tecnica particolare che viene adottata. Caratteristica generale delle canne da spinning in mare sono la flessibilità e la leggerezza, unite ad una buona resistenza alla corrosione Gli artificiali usati nello spinning sono essenzialmente quelli utilizzati per la traina, soprattutto quella costiera,Il vertical Jigging viene effettuato dalla barca e si utilizza una canna da pesca ben robusta  Le canne possono essere da due o tre sezioni per una lunghezza che varia da 1,60 mt a 2,40 mt. 

EsseZeta di Santoro Quirico
P.IVA: 02112110743

Categorie di prodotto

  • Canne
  • Mulinelli
  • Fili
  • Esche
  • Nautica
  • Altro

Un progetto a cura di:

Un brand del marchio:

EsseZeta di Santoro Quirico
P.IVA: 02112110743

Categorie di prodotto

  • Canne
  • Mulinelli
  • Fili
  • Esche
  • Nautica
  • Altro

Un progetto a cura di:

Un brand del marchio:

Visita la pagina FacebookVisita il canale YouTubeVisita il profilo Instagram
Share This